Advertisement

Vinci una copia di WarHorse

Vinci una copia di WarHorse

Epico, emozionante, coinvolgente. Questo è il nuovo film del regista premio Oscar Steven Spielberg, War Horse, nelle nostre sale da venerdì scorso.

Con DotHorse puoi vincere una copia del libro di Michael Morpurgo da cui è tratto il film!

Vincere è facile: basta essere iscritti alla community e postare nel Forum alla voce “Storie di Cavalli e di amicizia” il tuo racconto, che sia una storia vera o inventata non importa. Se hai molti racconti puoi postarne più di uno. Il più bello verrà premiato dalla redazione con il testo War Horse.

Hai tempo fino al 5 marzo alle 12.00 per proporre il tuo racconto.

War Horse il Film

Il film, War Horse, è candidato a 6 premi Oscar, ed è un racconto di lealtà, speranza e perserveranza ambientato in Inghilterra e in Europa durante la Prima Guerra Mondiale. War Horse inizia con una straordinaria storia di amicizia tra un cavallo di nome Joey e un giovane ragazzo, Albert, che lo alleva e lo addestra. Quando vengono separati, l’eroico viaggio del cavallo Joey, attraverso i duri scenari della guerra, cambierà e ispirerà le vite di tutti coloro che incontrerà sul suo cammino, prima che la storia raggiunga il culmine dell’emozione nel mezzo della Terra di Nessuno.


3 Commenti

  1. AngElDorado 20 febbraio 2012 at 5:22 pm -

    Bellissima iniziativa! Anche perchè trasmettere emozioni attraverso la scrittura è una delle cose più sublimi e difficili che si possano fare! =)

  2. marika 20 febbraio 2012 at 7:34 pm -

    bella iniziativa e warhorse merita davvero

  3. AngElDorado 5 marzo 2012 at 3:45 pm -

    Ieri ho visto il film… è bellissimo, anche perchè, da come avevo già intuito da commenti in giro per internet, è un film che intreccia il rapporto uomo-cavallo con temi altrettanto profondi e toccanti, come la vanità della guerra, l’interpretazione di cosa sia realmente il coraggio (mi riferisco soprattutto alla figura del padre), e molti altri temi che varrebbe la pena di esaminare attentamente… non a caso stiamo parlando di Spielberg, ed era chiaro che da lui non ci si poteva aspettare una storia banale… spero soltanto di leggere presto il libro da cui il film è stato tratto, per coglierne l’essenza più profonda, che a volte può trasparire solo attraverso le righe, non attraverso le scene…

Scrivi un Commento

You must be logged in to post a comment.